venerdì 5 agosto 2016

La ragazza nel parco. Alafair Burke


Buona sera lettori! 
Il libro di cui vi parlo oggi è un thriller gentilmente inviatomi dalla Casa Editrice Piemme che reputo una lettura perfetta per l'estate e le vacanze.
Diciamo subito che è un libro che si legge molto velocemente ma che allo stesso tempo riesce a mantenere un livello molto alto di suspense per tutta la durata della lettura, si rimane decisamente incollati fino all'ultima riga, i presupposti del mistero, intuibili già dalla trama rendono il libro molto interessante, ma la costruzione dei personaggi (ho adorato la risolutezza e la dedizione dell'avvocato Olivia Randall) e l'ottima capacità narrativa  di Alafair Burke lo rendono davvero uno dei migliori thriller di quest'anno e soprattutto un'ottima lettura estiva. 
Il libro segue la vicenda incriminatoria e processuale di Jack Harris, il quale viene accusato di essere il responsabile di una sparatoria avvenuta in un parco a New York all'alba, lo scrittore si trova così da un momento all'altro a passare da cittadino modello, conosciuto e rispettato da tutti, a squallido criminale violento. Sarà compito della sua ex fiamma Olivia Randall, uno degli avvocati difensori migliori in circolazione, dimostrare la sua innocenza e riportarlo a casa dove lo aspetta la figlia adolescente.  
Non voglio svelare niente di troppo ma devo ammettere che ad un certo punto avendo dei sospetti su come sarebbe finito il libro ne sono rimasta un po' delusa, stanca di leggere libri thriller che si sviluppano sullo stesso "modello" ma sono rimasta piacevolmente sorpresa quando colpi di scena e nuove rivelazioni mi hanno portato ad un finale completamente diverso, facendomi apprezzare molto di più il libro.

Lo consiglio vivamente a tutti i lettori amanti dei thriller e delle vicende processuali, come sempre buona lettura! 


Trama:

Quando Olivia Randall, avvocato newyorchese, viene svegliata da una telefonata, non ha idea di chi sia la ragazzina che, dall'altro lato della cornetta, la implora di aiutarla. Ma basta un nome a farle capire. Jack Harris. Il famoso scrittore, padre della ragazzina, accusato di omicidio e ora in cella, in attesa di processo. Jack Harris è un nome che dice troppe cose a Olivia: perché Jack e Olivia hanno un passato. Un vecchio amore finito male vent'anni prima. Un amore di cui lei porta ancora dentro i segni e forse la colpa di aver lasciato che le cose andassero come sono andate. Di fronte alla richiesta della figlia di Jack, Olivia sa che non ha altra scelta. Aiuterà Jack. A costo di lasciare che lui dia sfogo a una vendetta tenuta a bada per tutti questi anni.




2 commenti:

  1. Ciao! Non vado matta per i thriller, ma questo sembra molto interessante :)
    Ed hai fatto una bellissima foto!
    Ps Sono nuova di qua, il tuo blog mi piace molto :D
    Se ti va di passare nel mio, questo è il link :) http://bookishbrains.blogspot.com/
    A presto ^^
    -G

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Grazie del commento e benvenuta :). Passo molto volentieri dal tuo blog! Fammi sapere se leggi il libro poi cosa ne pensi, a presto ;)

      Elimina