mercoledì 27 luglio 2016

With malice, Eileen Cook


Due ragazze americane, un viaggio in Italia, un tragico incidente e un vuoto di memoria, questi sono i presupposti del libro completamente costruito sulla suspence "With malice" (trad. "Con dolo") di Eileen Cook. La vita della giovane protagonista Jill sembra procedere come ha sempre sognato: ottimi voti, famiglia agiata, ammissione sicura a Yale, ma tutto le crolla addosso quando svegliandosi in ospedale scopre di aver avuto un brutto incidente d'auto e che l'ultima cosa che ricorda risale a sei settimane prima. Quello che ancora non sa e che scopre dai medici è che era lei alla guida dell'auto e che l'incidente, svoltosi in Italia, è stato fatale per la sua migliore amica Simone. Per Jill la cosa più sconcertante è l'amnesia retrograda che non le permette di ricordare un intero viaggio in Italia e il motivo per cui anche Simone fosse lì, la quale non era previsto che partecipasse.
In un susseguirsi di ipotesi e di tentativi di scagionamento la ragazza cerca di venire a patti con quello che può essere successo, soprattutto quando la polizia italiana decide di procedere con l'accusa di omicidio.
Un libro che si concentra particolarmente sull'effetto dei media e della stampa sull'opinione pubblica in casi delicati e ambigui come questo, dove dei singoli commenti scritti da persone esterne ai fatti possano determinare la percezione che si ha di una persona fino ad arrivare a accuse pesantissime, che rendono difficile una obiettiva analisi dei fatti.
Attraverso questa lettura seguirete la vicenda da vicino grazie a trascrizione di interrogatori e flahback ed entrerete anche voi nel fitto vortice di mistero che ruota intorno a questo incidente.
Decisamente consigliato per chi ama le storie thriller con giovani protagonisti, l'inglese di questo libro inoltre non è di difficile comprensione
Non mi resta che augurarvi buona lettura!

"The truth is how you tell it" 

Trama:
It was the perfect trip…until it wasn’t.

Eighteen-year-old Jill Charron wakes up in a hospital room, leg in a cast, stitches in her face and a big blank canvas where the last six weeks should be. She discovers she was involved in a fatal car accident while on a school trip in Italy. A trip she doesn’t even remember taking. She was jetted home by her affluent father in order to receive quality care. Care that includes a lawyer. And a press team. Because maybe the accident…wasn’t an accident.

Nessun commento:

Posta un commento